Blog: http://Notes-bloc.ilcannocchiale.it

Frammento ...

33.

Stavo per alzarmi dalla panchina, quando sentii:

-Papino, perché la nonna è andata nella casa di riposo? Era stanca la nonna?

-Sì, gioia, era stanca la nonna.

-Ma, a me, non sembrava tanto stanca. Giocava sempre con me e mi raccontava tante cose …

-Vedi, ad una certa età, bisogna riposarsi e stare un po’ tranquilli.

-Ma la nonna mi sembrava abbastanza tranquilla e felice con noi.

-Tu lo credi, piccolina. Vedi, dobbiamo essere noi figli, ad un certo punto della vita, a prendere la giusta decisione per color che son vecchietti.

-Cioè, papino?

-La nonna faticava a starti sempre dietro, sol che non lo faceva intendere.

-Sai, papino, oggi, la maestra ci ha parlato delle piramidi.

-Che bello!

-Sì, mi è piaciuto tanto quello che ha detto la maestra. E, ora, sai cosa sto pensando? Che quando io deciderò che tu sarai stanco, ti costruirò una piramide grande grande grande, ci metterò dentro tutte le cose che piacciono a te, così potrai, finalmente, stare tranquillo, senza stancarti più, papino.

-!?

-Dai, papino, facciamoci una corsetta adesso oppure sei stanchino …

-!?

Io, a quel punto, mi alzai dalla panchina, comprai uno strano palloncino che sembrava un arcobaleno con tutti i colori e lo porsi alla bambina, mentre il suo papino era ancora indeciso su “!” oppur su “?”. La bimbetta mi guardò e mi disse: “ma tu sei vecchietto”? Ed io: “beh, tra qualche giorno”! E lei: “ma tu, allora … Ma che fai, te ne vai”? Ed io: “sì, ho un appuntamento e, pure, urgente”. E la bimba, prima, rivolta a me: “Ciao e grazie”! E, poi, rivolta al suo papino: “Dai, papino, la … corsetta, non dirmi che sei stanco”!

PA, 22/07/07

 

Pubblicato il 22/7/2007 alle 18.9 nella rubrica Frammenti di esistenza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web