.
Annunci online

di Ignazio Licciardi
"L´identità di ciascuno è sempre più consegnata agli oggetti che possiede"! E ...lo sciacallo: "Ho preso quello che i ricchi hanno lasciato ..."!
post pubblicato in Diario, il 3 settembre 2005


Scrive Umberto Galimberti su “la Repubblica” del 2 Settembre 2005: In una società opulenta come la nostra, dove l´identità di ciascuno è sempre più consegnata agli oggetti che possiede, i quali non solo sono sostituibili, ma «devono» essere sostituiti, può darsi che si cominci ad avvertire, sotto quel mare di pubblicità che ogni giorno ci viene rovesciato addosso, una sorta di appello alla distruzione, una forma di nichilismo dovuto al fatto, come scrive Gunther Anders*, che: «L´umanità che tratta il mondo come un mondo da buttar via, tratta anche se stessa come un´umanità da buttar via».

*Gunther Anders (pseudonimo di Günther Stern) nacque a Breslavia nel 1902. Laureato in filosofia nel 1925, dopo studi condotti alla scuola di Husserl, emigrò per ragioni razziali nel 1933, trasferendosi prima a Parigi e poi negli Stati Uniti (New York e Los Angeles). Dopo essere stato il primo marito di Hannah Arendt, sposò nel 1945 la scrittrice Elisabeth Freundlich. Nel 1950 tornò in Europa, stabilendosi a Vienna dove morì nel 1992. È autore di un’opera ancora in parte inedita in cui l’interesse per la filosofia si alterna con quello per la letteratura. Sono famose le sue prese di posizione sulla bomba atomica (cfr. Essere o non essere e La coscienza al bando, entrambi Einaudi, 1961 e 1962), sulla guerra del Vietnam e su Cernobyl.

(vedi www.repubblica.it ; l’intero articolo di U.Galimberti, Smettiamo di crescere è riportato anche sul sito dell’Associazione Partenza http://utenti.lycos.it/partenia  ).

 

Ma, allora, il vignettista di “Liberazione” che … “riporta una dichiarazione di uno sciacallo ... nero e ... non ricco” ha capito tutto! Lo sciacallo ... non ricco e nero, infatti, dice testualmente: " ... ma io ho portato via soltanto quello che lo 'sciacallo'  ricco e, per lo più, ... bianco ... non ha ancora portato via ..."!
E noi? Che femo? Stamo a guardà e a sentì 'sta storia? Oppure ne movemo, compagni?
(
vedi vignetta su
http://www.liberazione.it/  del 3 Settembre 2005)




permalink | inviato da il 3/9/2005 alle 22:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sfoglia agosto        ottobre
il mio profilo
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario
adv